domenica 4 ottobre 2009

SONO QUI ANCHE SE MOLTO IMPEGNATA


......IL LAVORO assorbe tutto il mio tempo e le mie forze, settembre per me è un periodo molto duro e quest'anno è stato ancora più duro per via dell'inserimento alla materna della mia pupazzetta (non le piace per niente andare a scuola, facevamo fatica anche l'anno scorso con il nido!!!!).

La mia testa continua a creare e pensa ogni giorno (anche la notte delle volte), mentre vado al lavoro, nei miei viaggi in metro non faccio altro che prendere appunti (su carta o sul mio cellulare), studio le pubblicità affisse su tutto il percorso, la gente, le persone così interessanti, specialmente di mattina quando tutti sono più riposati (insomma!!!!) le donne ben vestite e truccate, gli stranieri così felici di andare a scoprire nuove mete, non ci si può annoiare in una grande città come Roma, neanche mentre uno si reca al lavoro.

A parte tutto questo non sono riuscita a fare molto durante la mia estate calda e così torrida,ma qualche lavoretto è uscito (anche due mercatini, che fatica!!!!!)

Questo orecchino è figlio unico (in quanto dopo averne creato uno, ero stanchissima) ma visto che è molto lungo e particolare può andar bene così, lo indosso spesso (ad agosto ho finalmente fatto i fori alle orecchie dopo 10 anni circa che si erano chiusi) e lo adoro!!!!!


La collana di mia madre risale ai mitici anni '80, la mia mamma mi ha chiesto di tirarle fuori qualcosa, come vi dicevo prima il tempo è quello che è (POCHISSIMO) quindi sono riuscita a farle solo un semplice paio di orecchini



5 commenti:

Perline e bottoni ha detto...

Che vita impegnata noi donne (almeno quelle pensanti) che corrono di qua e di là alle prese con figli, lavoro, case, etc. etc. Ma nonostante tutto ancora con le energie per ritagliarci un pezzettino di tempo per fare quello che ci piace. Buone giornate impegnate.

scarpette rosse ha detto...

grz P&B per i tuoi commenti, un bacione e buona domenica
Sonia

Fata Bislacca ha detto...

Meglio poco e buono che nulla e noia!!!!
Che dici???
Tu come stai? Bacetto alla pupazza reticente e recalcitrante.... Sono certa che tra un po' le piacerà pure la scuola materna... Almeno ve lo auguro! Un grandissimo abbraccio a tutta la famigliola!!! Cathy

nina ha detto...

A leggere le nostre storie sembra che lavoro e famiglia non lascino spazio ad altro, o quasi. Non hai anche tu l'impressione che ci sia qualcosa che non quadra? In poche parole: non ti sembra di essere parte di un ingranaggio perverso, che ti costringe a vivere per lavorare e non viceversa? Per fortuna abbiamo spazi paralleli e colorati, per rifugiarci in attesa di tempi migliori, ti abbraccio

erounabravamamma ha detto...

ciao, come va, ci sei ancora? accidenti se il tempo è tiranno...

"Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità'. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le immagini usate per esprimere al meglio i post ivi contenuti sono personali o prese dalla rete. Per qualsiasi esigenza di copyright contattate privatamente i gestori del blog, le immagini saranno immediatamente rimosse."